mercoledì 27 maggio 2015

PASSEGGIATA GOLOSA ALL'EREMO DI S. ALBERTO DI BUTRIO 07 GIUGNO 2015

  Escursione tra natura, storia e leggenda alla scoperta delle specialità gastronomiche oltrepadane di origine monastica


Questa escursione tra rigogliosi boschi di quercia e castagno porterà alla scoperta dell’affascinante ambiente che circonda l’abbazia medievale di S. Alberto di Butrio situata a 500 m. di altezza, in posizione panoramica sopra il rio Begna, un affluente del torrente Nizza. L’eremo è famoso per il suo ciclo di affreschi quattrocenteschi splendidamente conservati, ma anche per il mistero che circonda il suo ruolo all’interno del potente marchesato dei Malaspina.  Certo è che il luogo era così strategico  da essere protetto da ben due castelli. Delle due rocche oggi solo quella di Pizzocorno conserva ancora strutture identificabili lungo la cosiddetta Strada Romana o del Barbarossa a ricordo del passaggio dell’imperatore fuggiasco per questi luoghi.
L’opera del monastero è stata fondamentale anche per il patrimonio gastronomico dell’Oltrepò Pavese conservando e sviluppando produzioni che vanno dai formaggi vaccini e caprini alle conserve di frutta, dal miele alle castagne fino alle erbe selvatiche per uso farmaceutico e culinario. L’atmosfera incantata del luogo è tangibile anche nel percorso che scende a valle lungo il rio Begna, dove fenomeni erosivi hanno dato origine ad una specie di piccolo canyon con  grotte ed anfratti che avevano ospitato S. Alberto ed i suoi confratelli prima della fondazione del convento.

PROGRAMMA:
Il ritrovo dei partecipanti è previsto per le ore 10:00 a Ponte Nizza (PV) in Via Italo Pietra davanti alla stazione dell’ex Ferrovia Voghera-Varzi per poi spostarsi in macchina in gruppo sotto la guida degli accompagnatori fino al punto di inizio della passeggiata. Quest’ultima percorrerà la mulattiera del Barbarossa e tratti del canyon del Begna restando in prevalenza tra i boschi.
All’eremo di S. Alberto si effettuerà la visita guidata degli interni e si gusterà un pic-nic a base di prodotti e specialità locali legati al monastero.
La passeggiata si concluderà verso le ore 17:30 al punto di partenza.
Grado di difficoltà: medio-facile. Lunghezza totale 8  km. circa. Sono richieste scarpe da trekking e scorta d’acqua da utilizzare durante il percorso

QUOTE DI PARTECIPAZIONE:
20 Euro per gli adulti e di 15 Euro per i partecipanti fino a 10 anni di età. La quota di partecipazione include tutto quanto descritto sopra e tessera associativa.
Si specifica che i minori partecipano all’escursione sotto la diretta responsabilità dei loro accompagnatori maggiorenni.

 

PRENOTAZIONI:

E’ RICHIESTA LA PRENOTAZIONE POSSIBILMENTE ENTRO VENERDI’ 5 GIUGNO


Contatti:

Ass. Calyx, Tel. 3475894890 (Mirella ) oppure 3495567762 (Andrea), e-mail: calyxturismo@gmail.com

 

L'ANELLO DEI LIGURI E LE CILIEGIE DI BAGNARIA 14 GIUGNO 2015



PASSEGGIATA STORICO NATURALISTICA AL CASTELLIERE DI GUARDAMONTE
PRANZO ALLA SAGRA DELLA CILIEGIA DI BAGNARIA
VISITA GUIDATA DEL BORGO MEDIEVALE

Ritrovo ore 10:00
Loc. Ca' del Monte CECIMA (PV)
Coordinate Goggle 44.816690, 9.074196


In occasione della 41a Festa della Ciliegia di Bagnaria (PV) l’Associazione Calyx in collaborazione con la Pro-Loco della località organizza una passeggiata agro-culturale con visite guidate alla scoperta della natura e della storia di questa località dell’alta Valle Staffora che lega la sua fama ai “duroni” di inizio estate.
Il ritrovo è previsto per le ore 10:00 in località Ca’ del Monte (comune di Cecima –PV) nel piazzale di fronte all’omonimo agriturismo.
Da qui si partirà per un’escursione di un paio d’ore in compagnia di guide locali che vi accompagneranno lungo un sentiero già in quota sullo spartiacque tra la Valle Staffora e la Val Curone, al confine tra Lombardia e Piemonte. Il percorso è caratterizzato da boschi di roverella, castagni e cespugli di ginepro ed in parecchi punti, dove la vegetazione si apre improvvisamente,  offre stupendi scorci panoramici sui rilievi circostanti e sui prati in fiore.
Si tratta di un’antica mulattiera in uso alla prima civiltà insediata su questi monti, quella dei Liguri. A questo popolo risale l’origine di molte attività che ancor oggi costituiscono il DNA agricolo dell’Oltrepò Pavese, come la coltivazione della vite, la lavorazione della carne suina e la produzione di formaggi. Lungo il tragitto, nell’area archeologica del Guardamonte, a quasi 800 metri di altezza sono visibili i resti di un castelliere, ossia di un villaggio fortificato, probabilmente costruito dai Liguri per difendersi dalle invasioni celtiche del IV secolo a.C.
Oltre a reperti legati alla storia dell’uomo, in zona sono abbondanti anche tracce della storia geologica del territorio con fossili animali e vegetali appartenenti all’epoca in cui l’area si trovava sommersa da un oceano primordiale.
Il sentiero termina alle Balze di Guardamonte, una terrazza panoramica naturale creata da una falesia
di arenaria, molto nota tra i free-climbers, da cui si domina con una vista mozzafiato l’abitato di Bagnaria.
Da questo punto inizierà il percorso di ritorno per il recupero delle auto e la discesa al borgo di Bagnaria, dove si farà conoscenza con il prodotto principe della festa, la ciliegia. Oltre a poter gustare ed acquistare il prodotto a km 0 nel mercato ortofrutticolo di Bagnaria sarà possibile assaggiare i famosi “duroni” cucinati in un gustoso risotto accompagnato da vini dell’Oltrepò Pavese.
Dopo pranzo effettueremo la visita guidata del borgo antico arroccato su un promontario dominante lo Staffora, alla scoperta della storia medievale di Bagnaria, antico feudo dei Malaspina, dominatori delle vie commerciali tra il porto di Genova e la citta di Pavia. Saranno visitate le vestigia dell’antica rocca, parte della cerchia muraria e gli interni di palazzo Malaspina.
Quote individuali di partecipazione, comprensivi di passeggiata, risottata e visita del borgo: 20 Euro adulti, 10 Euro bambini sotto i 10 anni (questi ultimi partecipano sotto la diretta responsabilità dei loro accompagnatori maggiorenni)
Coloro che non volessero partecipare alla passeggiata al castelliere ligure avranno comunque la possibilità di effettuare la visita guidata del borgo medievale di Bagnaria con uno dei tour pomeridiani in partenza dalla postazione della pro-loco di Bagnaria nella piazza del mercato ortofrutticolo, acquistando un voucher risotto + visita
Per partecipare alla passeggiata a Guardamonte è richiesta la prenotazione possibilmente entro sabato 13 giugno.
INFO E PRENOTAZIONI PER LE ESCURSIONI PRESSO:
Calyx Associazione Ricreativa Culturale
Tel. 349-5567762 (Andrea) / 347-5894890 (Mirella)
E-mail: calyxturismo@gmail.com
PER INFORMAZIONI SULLA SAGRA:   Pro-Loco tel. 338-2407428 (Marco)

lunedì 11 maggio 2015

LE ESCURSIONI CALYX DI MAGGIO: MANGIALONGA PANORAMICA DEI COLLI TORTONESI E CANTINE APERTE AL MONTE DEL SOLE

 Da sabato 30 maggio a martedì 2 giugno 2015

CANTINE APERTE AL MONTE DEL SOLE

In occasione di Cantine Aperte 2015 Calyx si prende una pausa, ma vi invita a raggiungere Andrea a Codevilla per le visite guidate delle cantine storiche e dei vigneti alla Tenuta Montelio. Antica grangia del monastero del Senatore di Pavia, dedita alla coltivazione della vite fin dal XII secolo, la tenuta deve il suo nome al colle panoramico su cui si estendono i vigneti a corpo unico dell'azienda. Da non perdere!
Orari visite:
 sabato 30 maggio e lunedì 1giugno solo pomeriggio
domenica 31 maggio e martedì 2 giugno tutta la giornata
Per informazioni e prenotazioni:
Andrea La Fiura cell. 349-5567762
----------------------------------------------------------------------------------------------
 DOMENICA 17 MAGGIO 2015

ORE 9:45

MANGIALONGA PANORAMICA DEI COLLI TORTONESI

Escursione storico-naturalistica in tre tappe di degustazione
 Pozzol Groppo (AL) 

 Questa bellissima passeggiata ad anello vi farà scoprire il crinale del castello di Pozzol Groppo, nei colli tortonesi. Collocati al centro di quattro regioni diverse: Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Liguria, questi ultimi sono storicamente un incrocio di grande traffico commerciale e di reciproca influenza tra regioni e culture diverse. Il nostro percorso unisce gli interessanti aspetti storici della Marca Obertenga al magnifico paesaggio naturale delle colline a cavallo tra la val Curone e la valle Staffora, che alterna campi coltivati, vigneti e frutteti, boschi di roveri e castagni e dal quale in giornate limpide lo sguardo può spaziare fino alle vette alpine. La zona è anche un vero e proprio concentrato di piccole aziende con produzioni agroalimentari di alta qualità. Le guide locali che accompagneranno l’intera escursione provvederanno a indicare e a spiegare tutti i particolari più importanti del percorso. 

Prima tappa “L’affascinante mondo delle api: l’apiario e il miele di Claudia dell'agriturismo
Casa Tui  Dopo il ritrovo con le guide nella Piazza della Fiera di Godiasco, si salirà al punto di inizio della passeggiata lasciando le auto nelle vicinanze del parco del castello di Pozzol Groppo. Quest’ultimo sorge su un'altura a 520 m. s.l.m. dalla quale si domina sia la pianura tortonese che le dorsali appenniniche. Per la sua posizione strategica, esso è sempre stato oggetto di aspre contese fin dalla sua fondazione nel XIII secolo ad opera dei Malaspina. Per questo motivo l'edificio è stato più volte danneggiato e quindi restaurato con l’impronta del nuovo dominatore. Il castello, di proprietà privata, oggi è circondato da prati boschi e vigne e si presenta con un corpo massiccio, sormontato da tre torri merlate, di cui solo la più alta è veramente antica.Con il colle del castello alle spalle e i panorami mozzafiato della Val Curone e della Valle Staffora ai nostri fianchi, scenderemo in circa tre quarti d’ora a Casa Tui. Qui incontreremo Claudia che nel suo bellissimo casale di pietra in stile piemontese ha ricavato un ristorante agrituristico con annesso laboratorio di produzione. Le sue collaboratrici, le api, risiedono in parte intorno all'agriturismo, in parte in altri luoghi, inseguendo la presenza dei fiori stagionali. Claudia ci introdurrà nel suo affascinante mondo, mostrandoci le tecniche di allevamento e le fasi di lavorazione del miele. La visita guidata si concluderà con un “dolce” aperitivo.

Seconda tappa “Tutto cominciò dai lieviti”: nel laboratorio di Marco, poeta dei formaggi e non solo
Lasciato l’incantevole agriturismo di Casa Tui, una breve camminata ci porterà a Ca' d'Andrino, località affacciata su uno spettacolare panorama sulla Staffora e il monte Penice. Qui incontreremo Marco Bernini, più che un produttore caseario, un vero artista (o, come lui stesso si definisce, poeta) del formaggio e non solo. Tutta colpa dei lieviti, con i quali Marco ha avuto anni fa un vero e proprio colpo di fulmine. Produttore di birre artigianali per hobby, capisce che con i lieviti si può fare molto altro. Lasciato quindi il mondo della fotografia pubblicitaria, decide di riversare il suo talento nell'invenzione di formaggi non solo da latte vaccino e caprino, ma anche da latte vegetale. Produce anche fantastici gel da birra e vino che accompagna al suo pane ed al suo formaggio. Non aspettatevi sapori o abbinamenti già sentiti. Qui tutto è una novità. E per una volta finalmente potremo far degustare formaggi anche a tutti i nostri amici vegani o intolleranti al lattosio.

Terza tappa “In botte veritas”: merenda con una particolarissima degustazione vini in compagnia di Paolo, patron della Cascina I Carpini

Una piacevole passeggiata di circa mezz’ora fino alla località San Lorenzo darà inizio alla seconda parte del nostro percorso ad anello. A San Lorenzo visiteremo "I Carpini", azienda vitivinicola collocata in un grazioso cascinale in pietra immerso nei vigneti ai piedi del Castello di Pozzol Groppo. Questa cantina si distingue per aver fatto della migliore tradizione vitivinicola di qualità il cardine per ottenere una inedita e moderna interpretazione del vino ottenuto naturalmente dalle varietà autoctone locali coltivate nel pieno rispetto dell'ecosistema. Dopo la visita ai vigneti, Paolo ci condurrà in un'inedita degustazione in cantina, durante la quale assaggeremo i vini in varie fasi di affinamento, prelevandoli direttamente dalle botti! Questo ci insegnerà a riconoscere e ad apprezzare gli effetti del tempo e del legno sulla bevanda degli dei. Il tutto in abbinamento ai salumi del territorio.
Terminata la degustazione una breve camminata riporterà al punto di partenza della passeggiata. La fine delle attività è prevista per le ore 17:30 circa.

La quota di partecipazione tutto incluso è di 30 Euro a persona. Bambini fino a 10 anni 20 Euro.

Data la necessità di approntare appositamente prodotti freschi è richiesta la prenotazione, possibilmente entro giovedì 14 maggio. Chi desidera assaggiare formaggi a base vegetale deve invece tassativamente comunicarlo già da mercoledì 13 maggio.

Per info e prenotazioni contattare: Calyx Associazione Ricreativa Culturale, Cell. 347-5894890 (Mirella) 349-5567762 (Andrea),  e-mail: calyxturismo@gmail.com, www.calyxturismo.blogspot.it



lunedì 4 maggio 2015

DOMENICA 17 MAGGIO 2015 MANGIALONGA PANORAMICA SUI COLLI TORTONESI

Escursione storico-naturalistica in tre tappe di degustazione
 Ritrovo ore 9:45
Pozzol Groppo (AL) 
 

 Questa bellissima passeggiata ad anello vi farà scoprire il crinale del castello di Pozzol Groppo, nei colli tortonesi. Collocati al centro di quattro regioni diverse: Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Liguria, questi ultimi sono storicamente un incrocio di grande traffico commerciale e di reciproca influenza tra regioni e culture diverse. Il nostro percorso unisce gli interessanti aspetti storici della Marca Obertenga al magnifico paesaggio naturale delle colline a cavallo tra la val Curone e la valle Staffora, che alterna campi coltivati, vigneti e frutteti, boschi di roveri e castagni e dal quale in giornate limpide lo sguardo può spaziare fino alle vette alpine. La zona è anche un vero e proprio concentrato di piccole aziende con produzioni agroalimentari di alta qualità. Le guide locali che accompagneranno l’intera escursione provvederanno a indicare e a spiegare tutti i particolari più importanti del percorso. divers

Prima tappa “L’affascinante mondo delle api: l’apiario e il miele di Claudia dell'agriturismo
Casa Tui  Dopo il ritrovo con le guide nella Piazza della Fiera di Godiasco, si salirà al punto di inizio della passeggiata lasciando le auto nelle vicinanze del parco del castello di Pozzol Groppo. Quest’ultimo sorge su un'altura a 520 m. s.l.m. dalla quale si domina sia la pianura tortonese che le dorsali appenniniche. Per la sua posizione strategica, esso è sempre stato oggetto di aspre contese fin dalla sua fondazione nel XIII secolo ad opera dei Malaspina. Per questo motivo l'edificio è stato più volte danneggiato e quindi restaurato con l’impronta del nuovo dominatore. Il castello, di proprietà privata, oggi è circondato da prati boschi e vigne e si presenta con un corpo massiccio, sormontato da tre torri merlate, di cui solo la più alta è veramente antica.Con il colle del castello alle spalle e i panorami mozzafiato della Val Curone e della Valle Staffora ai nostri fianchi, scenderemo in circa tre quarti d’ora a Casa Tui. Qui incontreremo Claudia che nel suo bellissimo casale di pietra in stile piemontese ha ricavato un ristorante agrituristico con annesso laboratorio di produzione. Le sue collaboratrici, le api, risiedono in parte intorno all'agriturismo, in parte in altri luoghi, inseguendo la presenza dei fiori stagionali. Claudia ci introdurrà nel suo affascinante mondo, mostrandoci le tecniche di allevamento e le fasi di lavorazione del miele. La visita guidata si concluderà con un “dolce” aperitivo.



Seconda tappa “Tutto cominciò dai lieviti”: nel laboratorio di Marco, poeta dei formaggi e non solo
Lasciato l’incantevole agriturismo di Casa Tui, una breve camminata ci porterà a Ca' d'Andrino, località affacciata su uno spettacolare panorama sulla Staffora e il monte Penice. Qui incontreremo Marco Bernini, più che un produttore caseario, un vero artista (o, come lui stesso si definisce, poeta) del formaggio e non solo. Tutta colpa dei lieviti, con i quali Marco ha avuto anni fa un vero e proprio colpo di fulmine. Produttore di birre artigianali per hobby, capisce che con i lieviti si può fare molto altro. Lasciato quindi il mondo della fotografia pubblicitaria, decide di riversare il suo talento nell'invenzione di formaggi non solo da latte vaccino e caprino, ma anche da latte vegetale. Produce anche fantastici gel da birra e vino che accompagna al suo pane ed al suo formaggio. Non aspettatevi sapori o abbinamenti già sentiti. Qui tutto è una novità. E per una volta finalmente potremo far degustare formaggi anche a tutti i nostri amici vegani o intolleranti al lattosio.

Terza tappa “In botte veritas”: merenda con una particolarissima degustazione vini in compagnia di Paolo, patron della Cascina I Carpini

Una piacevole passeggiata di circa mezz’ora fino alla località San Lorenzo darà inizio alla seconda parte del nostro percorso ad anello. A San Lorenzo visiteremo "I Carpini", azienda vitivinicola collocata in un grazioso cascinale in pietra immerso nei vigneti ai piedi del Castello di Pozzol Groppo. Questa cantina si distingue per aver fatto della migliore tradizione vitivinicola di qualità il cardine per ottenere una inedita e moderna interpretazione del vino ottenuto naturalmente dalle varietà autoctone locali coltivate nel pieno rispetto dell'ecosistema. Dopo la visita ai vigneti, Paolo ci condurrà in un'inedita degustazione in cantina, durante la quale assaggeremo i vini in varie fasi di affinamento, prelevandoli direttamente dalle botti! Questo ci insegnerà a riconoscere e ad apprezzare gli effetti del tempo e del legno sulla bevanda degli dei. Il tutto in abbinamento ai salumi del territorio.
Terminata la degustazione una breve camminata riporterà al punto di partenza della passeggiata. La fine delle attività è prevista per le ore 17:30 circa.

La quota di partecipazione tutto incluso è di 30 Euro a persona. Bambini fino a 10 anni 20 Euro.

Data la necessità di approntare appositamente prodotti freschi è richiesta la prenotazione, possibilmente entro giovedì 14 maggio. Chi desidera assaggiare formaggi a base vegetale deve invece tassativamente comunicarlo già da mercoledì 13 maggio.

Per info e prenotazioni contattare: Calyx Associazione Ricreativa Culturale, Cell. 347-5894890 (Mirella) 349-5567762 (Andrea),  e-mail: calyxturismo@gmail.com, www.calyxturismo.blogspot.it